Omografi

Gli omografi: cosa sono?

Gli omografi sono parole che variano significato in base all´accento (tonico o fonico) applicato es. pèsca (frutto) o pésca (pescare).


Il dizionatore segnala eventuali omografi, evidenziando il termine; è possibile visualizzare i vari significati che assume posizionandosi sopra la stessa.


ASCOLTA ESEMPI



ELENCO OMOGRAFI

Qui di seguito un´elenco che riporta una parte degli omografi più diffusi.

coppi si pronuncia "còppi" (cognome, contenitore, tegola) o "cóppi" (contenitore, tegola)
zeffiro si pronuncia "ʒèffiro" (vènto, tessùto) o "ʒeffìro" (tessuto pronuncia francese)
zeffiri si pronuncia "ʒèffiri" (vènti, tessùto) o "ʒeffìri" (tessuto pronuncia francese)
narice si pronuncia "narìce" (narìce del naso) o "nàrice" (località)
trascina si pronuncia "traЅcìna" (verbo traЅcinàre) o "tràЅcina" (péЅce)
decimino si pronuncia "dècimino" o "decìmino" (solo se verbo decimàre - togliere la cima)
decimano si pronuncia "dècimano" o "decìmano" (solo se verbo decimàre - togliere la cima)
decimi si pronuncia "dècimi" o "decìmi" (solo se verbo decimàre - togliere la cima)
decimo si pronuncia "dècimo" o "decìmo" (solo se verbo decimàre - togliere la cima)
decima si pronuncia "dècima" o "decìma" (solo se verbo decimàre - togliere la cima)
indi si pronuncia "ìndi" (avverbio) o "indì" (verbo indìre)
adonia si pronuncia "adònia" (cognome, aggettivo poetico, festa greca) o "adonìa" (personaggio maschile biblico)
agar si pronuncia "àgar" o "agàr"
fineo si pronuncia "finèo" o "fìneo" (pronuncia latina)
aman si pronuncia "amàn" o "àman" (pronuncia latina)
sciupino si pronuncia "Ѕciùpino" (verbo Ѕciupàre) o "Ѕciupìno" (verbo Ѕciupinàre)
pasticcino si pronuncia "paЅtìccino" (verbo paЅticciàre) o "paЅticcìno" (dolce)
pasticciano si pronuncia "paЅtìcciano" (verbo paЅticciàre) o "paЅticciàno" (paЅtricciàno)
vaporino si pronuncia "vapórino" (verbo vaporàre) o "vaporìno" (vaporétto per pulizie)
memo si pronuncia "mémo" (mémmo,Doménico) o "mèmo" (Giuglièlmo, cognome)
reina si pronuncia "reìna" (acido, regìna, cognome) o "rèina" (cognome)
cotesto si pronuncia "cotéЅto" (codéЅto) o "cotèЅto" (contèЅto)
cotesti si pronuncia "cotéЅti" (codéЅti) o "cotèЅti" (contèЅti)
ricco si pronuncia "rìcco" (aggettivo, cognome) o "riccò" (cognome, località)
rho si pronuncia rò (località Lombardia)
zappino si pronuncia "ɀàppino" (verbo ɀappàre) o "ɀappìno" (piccola ɀàppa)
ven si pronuncia "vèn" (vièn) o "vén" (ve ne, véne)
grandini si pronuncia "grandìni" (cognome) o "gràndini" (verbo grandinàre)
cascano si pronuncia "càЅcano" (verbo caЅcàre) o "caЅcàno" (località Campània)
transitori si pronuncia "tranЅitòri" (pl. tranЅitòrio) o "tranЅitóri" (pl. tranЅitóre)
zuppino si pronuncia "ɀùppino" (verbo ɀuppàre) o "ɀuppìno" (località, cognome)
irrisori si pronuncia "irriʃòri" (plurale di irriʃòrio) o "irriʃóri" (plurale di irriʃóre)
bebe si pronuncia "bébe" (soprannóme) o "bebè" (bambìno)
consevatori si pronuncia "conЅevatòri" (plurale di conЅevatòrio) o "conЅevatóri" (plurale di conЅevatóre)
vali si pronuncia "vàli" (verbo valére) o "valì" (governatore)
arche si pronuncia "àrche" (plurale di àrca) o "archè" (origine)
segnino si pronuncia "Ѕégnino" (verbo Ѕegnàre) o "Ѕegnìno" (piccolo Ѕégno)
guazzino si pronuncia "guàɀɀino" (guaɀɀàre) o "guaɀɀìno" (località Toscana, cognome)
gonzi si pronuncia "gónʒi" (creduloni: aggettivo) o "gónɀi" (cognome)
gonzo si pronuncia "gónʒo" (credulone: aggettivo) o "gónɀo" (cognome)
diotimo si pronuncia "diòtimo" (pronuncia greca) o "diotìmo" (pronuncia latina)
leucosia si pronuncia "leucoʃìa" (pronuncia greca) o "leucòʃia" (pronuncia latina)
budino si pronuncia "budìno" (dolce al cucchiaio) o "bùdino" (località Umbria)
bavaria si pronuncia "bavària" (località Germania) o "bavarìa" (località Veneto)
basilico si pronuncia "baʃìlico" (pianta) o "baʃilicò" (località Calabria, cognome)
vercingetorige si pronuncia "vercingetòrige" o "vercingetorìge" (pronuncia latina)
euriale si pronuncia "eurìale" o "euriàle" (pronuncia alla grèca)
piovano si pronuncia "piòvano" (verbo piòvere) o "piovàno" (della piòggia)
molestino si pronuncia "molèЅtino" (verbo moleЅtàre) o "moleЅtìno" (che molèЅta)
spellano si pronuncia "Ѕpèllano" (verbo spellàre) o "Ѕpellàno" (di Spèllo)
spillino si pronuncia "Ѕpìllino" (verbo Ѕpillàre) o "Ѕpillìno" (diminutivo di Ѕpìllo)
messaggino si pronuncia "meЅЅàggino" (verbo meЅЅaggiàre) o "meЅЅaggìno" (diminutivo di meЅЅàggio)
mielosi si pronuncia "mielòʃi" (patologìa) o "mielóši" (del mièle)
pubblicano si pronuncia "pubblicàno" (appaltatore delle imposte) o "pùbblicano" (verbo pubblicàre)
bagordo si pronuncia "bagórdo" (verbo bigordàre, bigórdo) o "bàgordo" (cognome)
folgori si pronuncia "fólgori" (verbo folgoràre) o "folgóri" (folgóre)
beano si pronuncia "beàno" (località Friuli) o "bèano" (verbo beàre)
roventino si pronuncia "rovèntino" (verbo roventàre) o "roventìno" (località, cognome)
carboni si pronuncia "carbóni" (carbóne) o "carbòni" (carbònio)
fenici si pronuncia "fenìci" (plurale di fenìce) o "fènici" (cognome)
pritano si pronuncia "pritàno" o "prìtano" (pronuncia latina)
pritani si pronuncia "pritàni" o "prìtani" (pronuncia latina)
pritana si pronuncia "pritàna" o "prìtana" (pronuncia latina)
pritane si pronuncia "pritàne" o "prìtane" (pronuncia latina)
melissa si pronuncia "melìЅЅa" o "mèliЅЅa" (pronuncia antica località Calabria)
intestino si pronuncia "inteЅtìno" (òrgano) o "intèЅtino" (verbo inteЅtàre)
scemino si pronuncia "Ѕcémino" (verbo Ѕcemàre) o "Ѕcemìno" (diminutivo di Ѕcémo)
rosolino si pronuncia "ròʃolino" (verbo roʃolàre) o "roʃolìno" (cognome, roʃalìno)
pare si pronuncia "pàre" (pàri) o "parè" (locailtà Veneto) o "paré" (località Lombardia)
varano si pronuncia "vàrano" (verbo varàre) o "varàno" (località, rèttile)
schiaccino si pronuncia "Ѕchiàccino" (verbo Ѕchiacciàre) o "Ѕchiaccìno" (grànchio)
imera si pronuncia "imèra" o "ìmera" (pronuncia latina)
fiacchino si pronuncia "fiàcchino" (verbo fiaccàre) o "fiacchìno" (diminutivo di fiàcco, debole)
flauto si pronuncia "flàuto" (strumento musicale) o "flaùto" (cognome)
flauti si pronuncia "flàuti" (strumento musicale) o "flaùti" (cognome)
tirano si pronuncia "tìrano" (verbo tiràre) o "tiràno" (località Lombardia)
tirino si pronuncia "tìrino" (verbo tiràre) o "tirìno" (località Abruzzo)
ciabattino si pronuncia "ciabàttino" (verbp ciabattàre) o "ciabattìno" (mestière)
scavino si pronuncia "Ѕcàvino" (verbo Ѕcavàre) o "Ѕcavìno" (utensìle per cucinare)
olive si pronuncia "olìve" (plurale di olìva) o "olivé" (località Vèneto)
epoche si pronuncia "èpoche" (plurale di època) o "epochè" (termine filosòfico)
falereo si pronuncia "falerèo" o "falèreo" (pronuncia latina)
circolino si pronuncia "cìrcolino" (verbo circolàre) o "circolìno" (diminutivo di cìrcolo)
risvoltino si pronuncia "riʃvòltino" (verbo riʃvoltàre) o "riʃvoltìno" (piega)
scadinavo si pronuncia "Ѕcadinàvo" o "Ѕcadìnavo" (pronuncia più diffusa ma meno corretta)
sfotto si pronuncia "Ѕfótto" (verbo Ѕfóttere) o "Ѕfottò" (presa in giro)
ripassino si pronuncia "ripàЅЅino" (verbo ripaЅЅàre) o "ripaЅЅìno" (diminutivo di ripàЅЅo)
riposino si pronuncia "ripòsino" (verbo riposàre) o "riposìno" (diminutivo di ripòso)
fondale si pronuncia "fondàle" (derivato di fóndo) o "fóndale" (verbo fondàre)
fondali si pronuncia "fondàli" (derivato di fóndo) o "fóndali" (verbo fondàre)
scopino si pronuncia "Ѕcópino" (verbo Ѕcopàre) o "Ѕcopìno" (diminutivo di Ѕcópa)
agiti si pronuncia "àgiti" (verbo agitàre) o "agìti" (verbo agìre)
agito si pronuncia "àgito" (verbo agitàre) o "agìto" (verbo agìre)
agita si pronuncia "àgita" (verbo agitàre) o "agìta" (verbo agìre)
esumo si pronuncia "èʃumo" o "eʃùmo" (pronuncia meno corretta)
esuma si pronuncia "èʃuma" o "eʃùma" (pronuncia meno corretta)
esumi si pronuncia "èʃumi" o "eʃùmi" (pronuncia meno corretta)
esumano si pronuncia "èʃumano" o "eʃùmano" (pronuncia meno corretta)
esumono si pronuncia "èʃumono" o "eʃùmono" (pronuncia meno corretta)





Potrebbe esserti utile approfondire il significato di accento tonico o fonico.

Contatti

Contatto per segnalazioni, suggerimenti...

Se hai suggerimenti, segnalazioni, clicca il bottone qui sotto per accedere al modulo contatti.



Quanto conosci bene la dizione?

Fai il Test di Dizione Online!

QUIZ DIZIONE ONLINE

Hai bisogno di un ripasso?

MINICORSO DI DIZIONE ONLINE

Usa il Dizionatore per aiutarti

VAI SUBITO AL DIZIONATORE


Corso di Dizione a cura di Dizione.it

Dizionatore.it consiglia i corsi di dizione offerti da dizione.it, la più grande scuola di dizione in italia.
Solo per gli utenti di dizionatore.it è possibile usufruire di uno sconto speciale del 5% su qualsiasi corso di dizione.it:

Corso di Dizione a Roma
Corso di Dizione a Milano
Corso di Dizione Online
Video Corso di Dizione
Video Corso Uso della Voce

corso dizione online public speaking di dizione.it

Codice Sconto 5%: DIZIONATORE

Come si usa il codice sconto?
- Scegli il corso che preferisci
- Inserisci il codice "DIZIONATORE" al checkout
- Concludi l'ordine con uno sconto del 5%