La pronuncia della S sonora




La S sonora (o dolce) è la S presente ad esempio nel vocabolo sdentato (ʃdentato, ṣdentato o /zdentàto/), base (baʃe, baṣe o /baze/), cosmesi (coʃmesi, coṣmesi o /cozmezi/), e la sua pronuncia è indicata con la grafia ʃ o ṣ o /z/ nell´alfabeto fonetico internazionale (IPA). Nel nostro caso, abbiamo deciso di rappresentarlo con il simbolo dell´integrale ʃ.
Il suono prodotto dalla S sonora sarà simile a quello di una z (zdentato).

ASCOLTA COME SI PRONUNCIA LA S SONORA


Esistono delle regole che identificano quando una S è sonora, e sono gestite dal Dizionatore, ad esempio:
  • quando è seguita da lettere B, D, G, L, M, N, R, V (ʃbandato, ʃdentato, ʃvenrato..




Mentre altre regole non sono gestibili tramite un´algoritmo, tra queste, la pronuncia della S quando si trova tra due vocali. In questo caso ci sono diverse correnti di pensiero sulla corretta pronuncia della S tra le vocali, soprattutto in termini come casa, cosa. Alcuni dizionari potrebbero riportare la pronuncia con S sorda mentre altri della sonora, o entrambe. Nel nord Italia, è preferita la pronuncia della S sonora, mentre nel centro/sud di quella sorda.
Quindi: come comportarsi?
La verità è che, prendiamo come esempio il caSo di caSa, sono praticamente ammesse entrambe le pronunce e non è un errore pronunciare casa con la S sonora, sebbene alcuni dizionari di riferimento riportino la pronuncia con la S sorda.

N.B. Nel dizionatore, se trovate una S non evidenziata e in minuscolo, non è sorda! Vuol dire che non è stato possibile applicare la corretta pronuncia, non potendo gestire ogni singolo vocabolo della lingua italiana ma potrebbero essere mostrati dei suggerimenti in merito.