Omografi

Gli omografi: cosa sono?

Gli omografi sono parole che variano significato in base all´accento (tonico o fonico) applicato es. pèsca (frutto) o pésca (pescare).

Il dizionatore segnala eventuali omografi, evidenziando il termine; è possibile visualizzare i vari significati che assume posizionandosi sopra la stessa.

ASCOLTA ESEMPI


ELENCO OMOGRAFI

Qui di seguito un´elenco che riporta una parte degli omografi più diffusi.

dei si pronuncia "dèi" (divinità) o "déi" (preposizione articolata)
demo si pronuncia "dèmo" (popolo in latino) o "démo" (dimostrazione)
desideri si pronuncia "desidèri" (aspirazioni) o "desìderi" (desiderare)
destino si pronuncia "destìno" (fato) o "déstino" (da destare)
dette si pronuncia "dètte" (da dare) o "détte" (da dire)
Dioniso si pronuncia "Diòniʃo" o "Dionìʃo" (alla latina)
diuresi si pronuncia "diùresi" o "diurèsi" (entrambe forme accettate)
dotti si pronuncia "dòtti" (eruditi) o "dótti" (canali)
dotto si pronuncia "dòtto" (erudito) o "dótto" (canale)
elena si pronuncia Èlena o Elèna (alla greca)
ecchimosi si pronuncia "ecchìmoʃi" o "ecchimòʃi" (alla latina)
edema si pronuncia "edèma" o "èdema" (alla greca)
edemi si pronuncia "edèmi" o "èdemi" (alla greca)
edòtti si pronuncia "edòtti" (eruditi) o "edótti" (tirati fuori)
edòtto si pronuncia "edòtto" (erudito) o "edótto" (tirato fuori)
Elba si pronuncia "Èlba" (fiume) o "Élba" (isola toscana)
emostasi si pronuncia "emostàʃi" o "emòstaʃi"
enuresi si pronuncia "enurèʃi" o "enùreʃi" (alla greca)
esca si pronuncia "èsca" (da uscire) o "ésca" (trappola)
esse si pronuncia "èsse" (lettera) o "ésse" (pronome)
esso si pronuncia "Èsso" o "Ésso" (marca di benzina) o "ésso" (pronome)
Evora si pronuncia "Èvola" (cognome) o "Évola" (città)
faringeo si pronuncia "faringèo" o "farìngeo"
folgore si pronuncia "Folgóre" (nome di persona) o "fólgore" (fulmine)
fori si pronuncia "fòri" (tribunale) o "fóri" (buco)
foro si pronuncia "fòro" (tribunale) o "fóro" (buco)
fosse si pronuncia "fòsse" (plurale di fossa) o "fósse" (da essere)
gala si pronuncia "gàla" (lusso o spettacolo) o "galà" (spettacolo alla francese)
gerbera si pronuncia "gerbèra" o "gèrbera"
gerbere si pronuncia "gerbère" o "gèrbere"
Giaveno si pronuncia "Giavèno" o "Giavéno"
glicina si pronuncia "Glìcina" (pianta) "Glìcina" (sostanza chimica)
glicine si pronuncia "Glìcine" (piante) o "Glicìne" (sostanza chimica)
golito si pronuncia "Golìto" (cognome) o "gòlito" (riposo)
gonna si pronuncia "gònna" o "gónna"
gonne si pronuncia "gònne" o "gónne"
minigonna si pronuncia "minigònna" o "minigónna"
minigonne si pronuncia "minigònne" o "minigónne"
gorgheggio si pronuncia "gorgheggìo" (trillo continuo) o "gorghéggio" (trillo)
gorgoglio si pronuncia "gorgóglio" (rumore liquido) o "gorgoglìo" (rumore liquido continuo)
Gozzano si pronuncia "Goʒʒàno" (cognome) o "Goɀɀàno" (città)
grezzo si pronuncia "gréʒʒo" (aggettivo, materiale grezzo) o "Grèɀɀo" (città)
groppo si pronuncia "gròppo" o "gróppo"
groppi si pronuncia "gròppi" o "gróppi"
guaime si pronuncia "Guàime" (cognome) "Guaìme" (termine agricolo)
Harakiri si pronuncia "arakìri" o "Haràkiri" (alla giapponese)
harem si pronuncia "hàrem" o "harèm" (meno comune)
icona si pronuncia "icòna" o "icóna"
icone si pronuncia "icòne" o "icóne"
iconostasi si pronuncia "iconostàʃi" o "iconòstaʃi"
idrope si pronuncia "ìdrope" o "idròpe" (alla latina)
ilare si pronuncia "ìlare" (allegro) o "ilàre" (dell'ilo)
imboscati si pronuncia "imbòscati" (imperativo di imboscare) o "imboscàti" (participio passato di imboscare)
impari si pronuncia "impàri" (da imparare) o "ìmpari" (disuguale)
imposta si pronuncia "impòsta" (persiana o verbo impostare) o "impósta" (da imporre)
impostano si pronuncia "impòstano" (da impostare) o "impóstano" (da imporre)
imposte si pronuncia "impòste" (persiane o verbo impostare) o "impóste" (da imporre)
imposti si pronuncia "impòsti" (da impostare) o "impósti" (da imporre)
imposto si pronuncia "impòsto" (da impostare) o "impósto" (da imporre)
incesta si pronuncia "incèsta" (mettere nel cesto) o "incésta" (contaminare)
incestano si pronuncia "incèstano" (mettere nel cesto) o "incéstano" (contaminare)
incesti si pronuncia "incèsti" (mettere nel cesto) o "incésti" (contaminare)
incesti si pronuncia "incèsti" (mettere nel cesto) o "incésti" (contaminare)
incesto si pronuncia "incèsto" (mettere nel cesto) o "incésto" (contaminare)
incolto si pronuncia "incólto" (non coltivato) o "incòlto" (participio passato di incogliere)
indice si pronuncia "indìce" (da indire) o "ìndice" (dito)
indotto si pronuncia "indòtto" (non dotto, ignorante) o "indótto" (da indurre)
intimi si pronuncia "ìntimi" (aggettivo) o "intìmi" (intimare)
intimi si pronuncia "intìmi" (da intimare) o "ìntimi" (abbigliamento)
intimo si pronuncia "ìntimo" (aggettivo) o "intìmo" (intimare)
intimo si pronuncia "intìmo" (da intimare) o "ìntimo" (abbigliamento)
intuito si pronuncia "intuìto" (da intuire) o "intùito" (perspicacia)
inumano si pronuncia "inumàno" (crudele) o "inùmano" (da inumare)
ippocastani si pronuncia "ippocàstani" o "ippocastàni"
ippocastano si pronuncia "ippocàstano" o "ippocastàno"
isteresi si pronuncia "istèreʃi" o "isterèʃi"
lappone si pronuncia "làppone" (della Lapponia) o "lappóne" (della Lapponia e anche cognome)
leciti si pronuncia "lèciti" (vasi greci) o "léciti" (permesso)
lecito si pronuncia "lècito" (vaso greco) o "lécito" (permesso)
legge si pronuncia "lègge" (da leggere) o "légge" (diritto)
leggere si pronuncia "lèggere" (verbo) o "leggère" (lievi)
leggio si pronuncia "Lèggio" (cognome) o "leggìo" (supporto per libri)
lego si pronuncia "Lègo" (giocattolo) o "légo" (verbo, da legare)
Lesina si pronuncia "Lèsina" (lago) o "Lesìna" (città veneta)
Liveri si pronuncia "Lìveri" (città) o "Livèri" (cognome)
malefici si pronuncia "malefìci" (incantesimi) o "malèfici" (maligni)
maori si pronuncia "maòri" o "màori"
mela si pronuncia "méla" (frutto e cognome) o "Mèla" (città)
mele si pronuncia "méle" (frutto e promontorio ligure) o "Mèle" (cognome)
mendico si pronuncia "mendìco" (mendicante) o "mèndico" (da mendicare)
meno si pronuncia "méno" (avverbio) o "Mèno" (fiume, Francofòrte sul Mèno)
menti si pronuncia "mènti" (verbo mentire) o "ménti" (parte del viso)
mento si pronuncia "mènto" (verbo mentire) o "ménto" (parte del viso)
messe si pronuncia "mèsse" (mietitura) o "mésse" (funzione religiosa)
Mileto si pronuncia "Miléto" (città, Calabria) o "Milèto" (città, Turchia)
monotono si pronuncia "monòtono" (uguale) o "monotòno" (termine matematico)
monotoni si pronuncia "monòtoni" (uguale) o "monotòni" (termine matematico)
mozzi si pronuncia "mòʒʒi" (della ruota) o "móɀɀi" (troncato / o móɀɀo della nave)
mozzo si pronuncia "mòʒʒo" (della ruota) o "móɀɀo" (troncato / o móɀɀo della nave)




Potrebbe esserti utile approfondire il significato di accento tonico o fonico.







© 2018 - 2019 dizionatore.it - A cura di Andrea Tagliabue
Andrea Tagliabue - Speaker | Doppiatore | Italian Voice Over